Limousine

Limousine


La storia della specie Limousin è vecchia quanto il continente europeo. Le pitture rupestri trovate nelle caverne risalenti a 20.000 anni fa probabilmente ritraggono gli antenati dei moderni esemplari di questa razza. La stirpe moderna è originaria della Francia sud-occidentale. Si tratta di una razza di notevole robustezza, forgiata dalla naturale carenza di risorse della sua zona d'origine. Ha una attitudine principalmente da carne, dato il fisico muscoloso e molto povero di massa grassa. Un maschio adulto pesa in media 1000 chili mentre una vacca adulta circa 650. Il colore del mantello è generalmente marrone dorato, con parti più chiare sul muso e sul ventre. La testa è corta con una fronte larga e ampio muso. Se le corna sono presenti, sono leggermente incurvate in avanti con estremità più chiare. Il corpo è molto muscoloso soprattutto nei quarti anteriori, ma anche il dorso è largo e le coscie solide; le gambe sono dritte e robuste e terminano con grandi zoccoli.

Caratteristiche morfologiche

Il mantello è di colore fromentino vivo, non troppo carico, più chiaro nelle regioni ventrale e perineale. Alone decolorato attorno agli occhi e al musello. Mucose depigmentate rosee. Corna più chiare, di lunghezza media, rivolte in avanti. Animali robusti, energici, resistenti e rustici. Statura media e peso vivo medio alto (femmine 6,5-8 q.li; maschi 10-12 q.li).

Caratteristiche produttive

Il famoso "veau de boucherie" (vitello a carne bianca) francese è di razza Limousine. Presenta un'elevata precocità dando elevate quantità di carne magra alla più giovane età. per questo ha un ruolo essenziale nella pratica dell'incrocio industriale per la produzione di soggetti da ingrassare e da destinare alla macellazione a pochi mesi di età. I tori vengono impiegati negli incroci industriali per ottenere soggetti F di elevato rendimento. I vitelli nascono piccoli ma si sviluppano rapidamente. Per questo viene usato il toro Limousine anche su vacche di razze di mole ridotta, senza avere problemi di parti difficoltosi. La qualità della carne è molto buona, a grana fine e a fibre non grossolane.