Haflinger

Haflinger


L' origine ufficiale della razza Avelignese (Haflinger) risale al 1874, anno in cui in Val Venosta nacque lo stallone Folie 249 dall'accoppiamento tra il purosangue orientale El Bedawi XXII ed una cavalla indigena. Dalla zona d'origine l'Haflinger si è diffuso con pari intensità sia a nord, Austria e Germania sia su tutto il territorio nazionale compreso il Sud Italia dove nuclei di selezione compaiono già nei primi anni del corrente secolo. Attualmente l'Avelignese viene allevato in tutti i continenti, Australia compresa, dove dimostra non comuni doti di adattabilità. In Italia attualmente la popolazione è stimabile in oltre 13.000 capi. L'Haflinger è un cavallo di media statura, equilibrato nei diametri, elegante nel portamento, vivace, docile al comando e sicuro nell'andatura. Il mantello è sauro, da preferire nella gradazione dorata, con crini e coda chiarissime. Per la sua indole docile e sensibile questa razza viene utilizzata per una gran quantità di discipline sportive ed escursionistiche, ed è particolarmente apprezzato da coloro che si avvicinano per la prima volta all'equitazione.

Caratteristiche morfologiche

Tipo: mesomorfo.
Presenta un bel mantello sauro-dorato; ciuffo, criniera e coda con crini abbondanti, sottili, lisci e generalmente chiari.
Mole medio piccola: altezza al garrese: maschi (minimo 137 cm), femmine (minimo 134 cm).
Temperamento docile, buona disposizione all'attività dinamica con equilibrio tra velocità dell'andatura e potenza dello sforzo.
Forme armoniche, solide e corrette. Piede ben conformato, con zoccolo sano, resistente.