Suini

Il maiale e il cinghiale sono i rappresentanti della famiglia dei Suidi. Il maiale domestico deriva dal cinghiale dell'Europa e da quello dell' Asia che furono addomesticati dapprima in Asia e poi in Europa. Molto probabilmente, l'addomesticamento del maiale è avvenuto quando l'uomo, da cacciatore nomade divenne sedentario, e si stabilì definitivamente in qualche zona cominciando a praticare l'agricoltura. In un primo tempo i maiali furono allevati per poterne utilizzare il grasso e la carne, ma vi sono antichi documenti che provano che essi furono utilizzati anche come animali da tiro. Un uso insolito dei maiali si ebbe nell'antico Egitto, dove essi furono utilizzati per battere il grano o per affondare i semi di frumento nella terra durante la semina. Morfologicamente parlando, il maiale ha un corpo tozzo con abbondante pannicolo adiposo, e una testa grande con grosso grugno. Gli arti sono relativamente corti rispetto al corpo e gli occhi sono piccoli.Le femmine partoriscono anche due volte all'anno numerosi piccoli (da otto a venti). Esistono molte razze di maiale selezionate dall'uomo. Fra le più pregiate sono le inglesi (Yorkshire, Hampshire ), le francesi (Limosina), le tedesche. In ltalia sono diffuse le razze Bolognesi e Napoletane. Del maiale si utilizzano pressochè tutte le parti del corpo: le carni ( consumate fresche o dopo conservazione ), il grasso, la pelle e le setole.


Link Associzione Nazionale Allevatori Suini (ANAS):
www.anas.it