Casertana

Casertana


La razza Casertana (Di Teano o Pelatella) ha origini antichissime (viene rappresentata in molte sculture e affreschi di epoca romana). È certamente la razza più precoce tra le razze italiane, in grado di produrre ingenti quantità di grasso. All'età di un anno può arrivare a pesare oltre 150 kg. La situazione attuale della razza è critica in quanto sopravvivono soltanto pochi soggetti, alcuni dei quali non sono di razza pura. Rustica, ottima pascolatrice, frugale e precoce, possiede tutte le caratteristiche per essere allevata all'aperto. La prolificità è limitata con una media di 4-6 suinetti per parto ed un massimo di 10. Il registro dei tipi genetici autoctoni in Italia è composto da divisioni distinte per le razze Cinta senese, Mora Romagnola, Nero siciliano, Casertana, Calabrese.

Caratteristiche morfologiche

Le setole sono assenti o presenti in numero ridotto (da cui il nome di "Pelatella"). Altro elemento distintivo è la presenza di lacinie (tettole o bargiglioni) sotto il collo, in numero di due. La testa è piccola con orecchie parallele di medie dimensioni, portate in avanti. Il profilo fronto-nasale è rettilineo o appena concavo. Arti brevi e solidi. Scheletro leggero. Il colore è scuro, spesso tendente al bruno violaceo.