BOVINI - Conferme ed interessanti novità per i riproduttori della Frisona Italiana PDF Stampa E-mail
Martedì 28 Agosto 2012 00:00

Eccezionale uscita di indici per la Frisona Italiana, la 3ª dell’era della genomica; le ottime performance dei nostri riproduttori in campo nazionale ed internazionale erano fortemente attese e sono state pienamente confermate dai risultati. Grande stabilità al Top della Classifica con la conferma dei riproduttori più caldi e nello stesso tempo nuovi ed interessanti tori che si affacciano alla ribalta non solo

a livello nazionale. Il miglior toro di prima uscita infatti, Bertaiola Mincio ET TY, è presente nelle classifiche di Stati Uniti e Canada dove vanta un dato di 16 a conformazione e di 18 a mammella.
Nella top 10 Italiana, si registrano ancora una volta medie molto alte in tutti i caratteri gestionali, dove per la longevità abbiamo un valore medio oltre il 2, per le cellule una media di 106 ed un interessantissimo 102 per la fertilità delle figlie; sono numeri che indicano come il PFT stia indirizzando la razza verso vacche longeve e funzionali. Sempre positivi i dati per grasso e proteine, rispettivamente +.019 e +0.10, percentuali di tutto rispetto in un Paese in cui la stragrande maggioranza del latte prodotto è destinato alla trasformazione casearia. Anche le medie degli indici morfologici sono superiori al +2, con l’ICM che arriva addirittura al +3, un’ulteriore conferma dell’Italian style che ha sempre visto nella giusta combinazione tra produzione, morfologia e funzionalità i suoi punti di forza. Anche a livello internazionale si registra una forte presenza dei riproduttori di genetica nazionale nelle classifiche estere. Nella classifica domestica USA (High Ranking Sire Report ) il primo toro italiano è Zani Bolton Mascalese al sesto posto, in totale vi sono ben 6 tori Italiani presenti in questa lista; nella Top 100 Gtpi International americana sono invece 7 i nostri riproduttori presenti e diversi tori Italiani compaiono anche nelle liste di Paesi leader della genetica quali Canada, Olanda, Francia e Germania.