DESTIANZIONE FINALE DEGLI EQUIDI: NUOVE DIRETTIVE DAL MINISTERO DELLA SANITA’ - 01/03/2013 PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Giugno 2013 15:17

DESTIANZIONE FINALE DEGLI EQUIDI: NUOVE DIRETTIVE DAL MINISTERO DELLA SANITA’

Visto i recenti eventi relativi al settore degli equidi e l’utilizzo della loro carne, il Ministero della salute ha reagito dettando leggi molto più restrittive sulla destinazione finale, al fine di conoscere le movimentazioni degli animali e la tracciabilità delle loro carni.

Riportiamo sotto una sintesi degli aspetti più salienti della ordinanza del 01/03/2013 del Ministero della Salute,sottolineando l’importanza del rispetto delle tempistiche di legge ai fini dell’identificazione e la registrazione degli eventi in Banca dati equidi.

  1. Identificazione: I soggetti che verranno identificati in età superiore ai 12 mesi dovranno essere dichiarati NON DPA.
  2. Registrazione Passaporti: per i passaporti ante recepimento del Reg. CE 504/08, che presentano le sezioni DPA e NON DPA, si inserisce in BDN quanto già specificato sul passaporto. Se sul passaporto non c’è alcuna dichiarazione ufficialmente riconosciuta, l’equide viene censito come NON DPA.

Nel caso di passaporto post recepimento del Reg. CE 504/08, cioè che presenta solo pagina NON DPA, se questa è confermata il cavallo viene censito come NON DPA, altrimenti come DPA.

     3. Passaggi di Proprietà: Al momento della registrazione dei passaggi di proprietà deve essere presentata la seguente documentazione:

         - Modulo comunicazione vendita

         - Fotocopie del documento di identità e del codice fiscale del venditore ed acquirente

         - Attestato di assegnazione cod. ASL o equivalente che attesti la reale esistenza dell’azienda ASL di destinazione.

   4. Trasporto: Si ribadisce l’obbligatorietà della compilazione del modello 4 per il trasporto.